REGNO DI NAPOLI: DIFETTI DI INCISIONE DEL FRANCOBOLLO DA 2 GRANA

I TAVOLA – POSIZIONE 17 DEL GRUPPO DI 100 DI SINISTRA

A monte del plattaggio di un qualsiasi francobollo, deve essere preventivamente fatto il riconoscimento “generale” del pezzo che si ha davanti così da evitare di riconoscere erroneamente, ad esempio, i difetti di una posizione 16 della I tavola su un 2 grana della III tavola! Nel caso del 2 grana napoletano, quindi, andrebbe sempre prima riconosciuta la tavola che fu utilizzata per la stampa.


Non mi dilungo sulle caratteristiche che contraddistinguono le 3 tavole poiché già ampiamente descritte su tutti i cataloghi filatelici. Invece voglio porre l’attenzione nel caso in cui non si riesca a classificare un 2 grana con immediatezza, caso frequente quando, ad esempio, il francobollo non ha margini abbastanza ampi.

I Tavola – posizione 17

I margini del francobollo riportato sopra, infatti, non permettono di vedere il classico segno della rulletta in basso che contraddistingue la I tavola. Qualora vi troviate in una situazione analoga, semplice “trucco” è vedere la cornice di riquadro superiore: quasi sempre poco netta e spessissimo fusa con il segno della rulletta in alto nei francobolli della I tavola.

I Tavola – posizione 17

Come evidente dalle figure, il “segno” maggiormente evidente della posizione 17 della I tavola è rappresentato dalle diffuse striature verticali a sinistra. Ulteriori segni riscontrabili sono:

  1. Sfumatura verticale del triangolo inferiore sinistro (all’altezza di “OL” di “BOLLO”).
  2. Sfumatura orizzontale del triangolo inferiore sinistro (all’altezza di “O” di “BOLLO”) che, con la precedente, forma una L speculare e capovolta.
  3. Piccola linea di colore verticale al di sotto della “S” di “POSTA”.

Da Il Foglio n. 189

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.